venerdì 19 ottobre 2018
Home » Vangelo del Giorno

Vangelo del Giorno

Il Vangelo di oggi per la famiglia – 7 Ottobre 2018

Oggi è il giorno della famiglia. Un gruppo di ebrei —i farisei— circondano Gesù e gli chiedono se i genitori si possono divorziare. Gesù dice di no, perché sin dal principio Dio ha creato l’uomo e la donna per formare una famiglia e una casa. Che cosa è più necessario per i bambini a casa ?: un clima d’amore tra i genitori. Speriamo che ogni bambino in questo mondo riceva l’abbraccio dell’amore dei genitori, un abbraccio che non finisce mai!

Leggi Tutto »

Commento alle letture del 6 Ottobre 2018 – Dehoniane

S. Bruno, monaco (memoria facoltativa) Lodare in ogni tempo A distanza di pochi giorni torniamo ad ascoltare la preghiera di lode e di benedizione che Gesù innalza al Padre. Dopo averla meditata nella versione di Matteo, torniamo ad ascoltarla nella versione di Luca. Il confronto tra i due vangeli consente di cogliere una differenza importante: il differente contesto esistenziale in cui Gesù innalza al Padre il suo inno di lode. In Matteo appare evidente che la situazione che Gesù sta vivendo è colorata dalle tonalità scure del rifiuto, dell’incomprensione, della diffidenza. Gesù sta sperimentando il primo rigetto da parte di quel popolo al quale il Padre lo ha inviato, e soprattutto da parte dei suoi capi. In Luca il contesto è più positivo e luminoso. I settantadue discepoli sono tornati dalla loro missione pieni di gioia, perché il loro operato è stato fecondo ed efficace. Anche i demoni si sono …

Leggi Tutto »

Il Vangelo di oggi per la famiglia – 6 Ottobre 2018

Oggi ci domandiamo come sia possibile che ci siano persone molto intelligenti che non trovano Dio o che persino negano e “rinegano” la sua esistenza. Ma … cosa significa essere “molto intelligenti”? Senza un buon cuore, senza semplicità, senza umiltà, si può essere “molto intelligenti”? L’essere umano non è un computer: oltre ad essere in grado di ”sommare e sottrarre”, ha libertà e cuore. E… non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere!

Leggi Tutto »

Commento alle letture del 4 Ottobre 2018 – Dehoniane

S. Francesco d’Assisi, patrono d’Italia (festa) XXVI settimana del tempo ordinario – Proprio Il giogo della grazia Quali sono i tratti della nuova creatura di cui san Paolo parla scrivendo ai galati? Dall’ascolto, tanto del testo paolino quanto  del Vangelo di Matteo, che oggi la liturgia ci propone, riceviamo alcune preziosi indicazioni. Anzitutto  si  tratta  di  non  porre  più la propria fiducia nella circoncisione. Per chi non appartiene più    al contesto giudaico non è facile comprendere bene e in profondità la visione dell’apostolo. Sembra non riguardare più la nostra esperienza religiosa, invece siamo noi stessi fortemente interpellati. Per Paolo la circoncisione è un’«opera della carne». Anzitutto perché, sul piano più immediato, si tratta di un segno impresso sulla carne, inciso cioè sulla corporeità maschile. Ma soprattutto perché – e questo riguarda tutti, uomini e donne, giudei e non giudei – esprime l’autosufficienza della «carne», vale a dire l’atteggiamento di un’umanità …

Leggi Tutto »

Il Vangelo di oggi per la famiglia – 3 Ottobre 2018

Oggi continuiamo a viaggiare con Gesù verso Gerusalemme. Lungo il cammino, dopo aver subito il rifiuto di un popolo di samaritani, incontra diverse persone che vogliono seguire il Maestro. Apparentemente Gesù impone condizioni molto dure. Forse non è così tanto! Non sarà che la vita stessa ha le sue richieste?” Chi ha “tana” eterna in questa vita? Non è vero che a volte sprechiamo tempo con “cose dei morti”, cioè cose inutili? Puo` uno cominciare a formare una famiglia, una società … e poi tirarsi indietro?

Leggi Tutto »

Il Vangelo di oggi per la famiglia – 2 Ottobre 2018

Oggi Gesù sta arrivando a Gerusalemme e vorrebbe riposare in un villaggio nella regione di Samaria. Tuttavia, gli abitanti lo hanno rifiutato perché non volevano vedere gli ebrei. Giovanni e Giacomo “montano in collera”: volevano fulminare quella gente. Ma Gesù rimprovera quella “coraggiosa” reazione. Lui non è venuto a condannare, ma a salvare! Gesù non ha fulminato quelle persone; non si è lamentato neppure. Ma non aveva altra scelta che “lasciar stare”. —Dio non mi respinge mai, ma … quante volte l’ho costretto a lasciar stare?

Leggi Tutto »

Il Vangelo di oggi per la famiglia – 28 Marzo 2018

Oggi, con tristezza, vediamo come si fu tramando il tradimento di Giuda. Siamo in grado di imparare una lezione: i tradimenti non appaiono improvvisamente; prima di “cucinano” in un cuore malato. Cenando con Gesù, Giuda fa vedere «Sono io quello, Maestro? ». Ma davanti a Dio nessuna simulazione possibile; Dio è Dio e vede tutto: «Sì, l’hai detto». Giuda ha venduto il Maestro per circa 60 dollari. Il profumo con il quale Maria unse Gesù costava circa 2.000. Quanto vale Gesù per te? Di che lato sei?

Leggi Tutto »

Il Vangelo di oggi per la famiglia – 22 Marzo 2018

Oggi Gesù Cristo ritorna a maneggiare il suo nome più “divino”: “Io Sono”. ApplicandoLui questo nome dichiara che Egli è Dio e ci conduce nel mistero della Santissima Trinità. Era una novità! L’umanità, dopo il peccato originale, facilmente cadeva nel’accettazione di molti dèi (“politeísmo”); Israele —guidata da Dio— credeva in un solo Dio (“monoteismo”). Gesù, il “Io Sono” parla di tre persone in un solo Dio … —Non sono tre dèi, ma un solo Dio che, per essere Amore, è Padre, Figlio e Spirito Santo.

Leggi Tutto »

Il Vangelo di oggi per la famiglia – 21 Marzo 2018

Oggi ascoltiamo uno dei detti di Gesù che piaceva di più a San Giovanni II: «La verità vi farà liberi». Si parla molto di libertà. Ognuno la vuole! Ma sappiamo veramente cosa vuol dire “essere liberi”? Per molti vuol dire “fare ciò che ciascuno desidera”, senza limiti Ma … Gesù non ci vende questa libertà così capricciosa; Gesù riferisce la libertà con la verità. Gesù-Dio era infinitamente libero, e lo troviamo lì, inchiodato, immobilizzato sulla Croce, sereno, scusando le nostre offese. Indovini a che cosa serve la libertà? Per amare, non per “giocare”. Chi vive la vita giocando finisce per diventare uno schiavo del gioco.

Leggi Tutto »

Il Vangelo di oggi per la famiglia – 20 Marzo 2018

Oggi Gesù ritorna ad annunciare la sua morte in croce. Lo fa in modo profondo: sarà lì “elevato” sulla croce, dove sapremo che “Gesù È” (Dio). Che cosa significa “Io Sono”? E ‘un nome tutto particolare! E ‘il nome proprio di Dio. Quando Mosè ha domandato a Dio quale era il suo nome, la risposta è stata: “Io Sono”. Adesso Cristo —dalla Croce—, si applica a se stesso il nome proprio di Dio. —«Se non credete che Io Sono, morirete nei vostri peccati». Gesù non condanna nessuno, ma chi non Lo ascolta né accetta rimane come perso nel buio.

Leggi Tutto »

Il Vangelo di oggi per la famiglia – 19 Marzo 2018

Oggi ricordiamo il giorno più bello di San Giuseppe. La Vergine era incinta per l’intervento miracoloso di Dio. E ‘il mistero dell’Incarnazione! E per rispettare il “silenzio” di questo mistero, Giuseppe pensava che doveva lasciare da sola a Maria: Lei e suo figlio! Rispettare! E per rispettare, fortezza! Questo è San Giuseppe: non si affrettò, pregò e obbedì. E fu felice!

Leggi Tutto »

Il Vangelo di oggi per la famiglia – 18 Marzo 2018

Oggi alcuni greci che erano saliti a Gerusalemme chiedono di vedere Gesù. Glielo dicono al Signore e Lui risponde: ” «È venuta l’ora che il Figlio dell’uomo sia glorificato. In verità, in verità io vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto». Non si aspettavano quella reazione! Vedranno Gesù, ma lo vedranno sulla Croce, innalzato sopra la terra, dando la vita per il mondo. —«Venne allora una voce dal cielo: «L’ho glorificato e di nuovo lo glorificherò!» Il Padre sosterrà il Figlio per elevarsi e perseverare per l’Amore sulla Croce. Questo è il suo momento!

Leggi Tutto »

Il Vangelo di oggi per la famiglia – 16 Marzo 2018

Oggi è vicina la Pasqua. A Gerusalemme, l’atmosfera intorno a Jesús de Nazaret era contorta. Gesù sale tranquillamente alla capitale. La polemica viene rinnovata: «Ma costui sappiamo di dov’è; il Cristo invece, quando verrà, nessuno saprà di dove sia». In realtà non sanno da dove viene. —«non sono venuto da me stesso»: Gesù Cristo viene dal Padre, è concepito per opera dello Spirito Santo e nacque da Maria. Non ci sono dati mancanti; Manca la fede!

Leggi Tutto »

Il Vangelo di oggi per la famiglia – 15 Marzo 2018

Oggi il Signore ci dice che non abbiamo “scusa”: ci sono tanti testimoni e segni della sua divinità! Ma se non preghiamo, il cuore diventa duro e e lì non ci entra nessuno: nemmeno Dio! Quanti testimoni di Cristo! Giovanni il Battista più volte; La Sacra Scrittura, per attivo e passivo (in Gesù sono soddisfatte tutte le promesse e profezie); il Padre parla di lui dal cielo più volte (ad esempio durante il battesimo); miracoli di tutti i tipi (da trasformare l’acqua in vino e calmare il vento fino sollevare paralitici e dare vita ai morti …). —Ma l’ultima parola la ha il mio cuore.

Leggi Tutto »

Il Vangelo di oggi per la famiglia – 14 Marzo 2018

Oggi Gesù rivela un po ‘più della sua identità: Egli è Dio! All’inizio della sua predicazione ha usato il titolo di “Figlio dell’uomo”: era stato un modo gentile per comunicare che veniva dal cielo. Con prudente pedagogia ha gradualmente manifestato la sua natura divina. Chiunque poteva sospettarlo: dai miracoli, per l’autorità con la quale insegnava… —Si avvicina la Pasqua, giorni in cui si svelerà in modo definitivo e solennemente il suo Essere-Dio. Prima che il sommo sacerdote affermare: «Io sono».

Leggi Tutto »