mercoledì 13 dicembre 2017
Home » Vangelo della Domenica

Vangelo della Domenica

Commento al Vangelo del 17 dicembre 2017 – don Paolo Mascilongo

Pratica del Vangelo del 17 dicembre 2017 a cura di don Paolo Mascilongo Link al video commento LEGGI IL BRANO DEL VANGELO Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 17 dicembre 2017 anche qui. III Domenica di Avvento – Anno B Colore liturgico: Viola Is 61, 1-2. 10-11; Sal. Lc 1, 46-50.53-5; 1 Ts 5, 16-24; Gv 1, 6-8. 19-28 Criteo.DisplayAd({ “zoneid”: 253339, “async”: false}); Gv 1, 6-8. 19-28 Dal Vangelo secondo Giovanni 6Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. 7Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. 8Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce. 19Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e leviti a interrogarlo: «Tu, chi sei?». 20Egli confessò e non negò. Confessò: «Io non sono il Cristo». 21Allora gli …

Leggi Tutto »

Commento al Vangelo di domenica 17 dicembre 2017 – mons. Valentino Vecchi

È UN DIO DIVERSO MA CREDIBILE Il Dio che viene è sconvolgente: ha una dimensione inconsueta; vuole essere povero; contesta le immagini vecchie; viene per la gioia dei poveri. È un Dio «diverso» ma credibile. Qui non domina la categoria della potenza, della vittoria e del dominio, ma quella dell’umiltà, che deriva da humus: terra feconda, ma calpestata. I poveri, quindi, sono più disponibili: non sono autosufficienti; non hanno sicurezze materiali; sono però solidi e fedeli. Anche se c’è il pericolo di idealizzare la sorte dei miserabili, di cadere nell’alienazione, di non fare nulla per cambiare. Perchè la gioia messianica non è di un altro mondo: Cristo è venuto per amore dell’uomo concreto, di oggi. Il pensiero mio è di confrontarmi con Giovanni per preparare la via al Signore. Occorre impegnarsi, collaborare, sentirsi chiamati, edificare; vivere in mezzo agli uomini come gli altri, ma con una certezza che salva il …

Leggi Tutto »

Commento al Vangelo del 17 dicembre 2017 – Arcidiocesi di Lucca

Il brano si divide in due parti. La prima parte (vv. 1,6-8) interrompe la presentazione del Signore nel prologo, per parlare di Giovanni Battista. Egli è un uomo, non ci devono essere dubbi, non è il Messia ed è mandato da Dio, ha una missione da compiere, si chiama Giovanni e così termina la presentazione. Il nome nel mondo biblico è importante perché attraverso di esso si ha la conoscenza della persona e con esso si definisce la sua esistenza (Gen 2,20.23). Giovanni è conosciuto come il Battista ma non viene presentato così, egli è il testimone della luce. Il testimone è una persona che ha visto, che conosce e ricorda ciò che ha visto e lo comunica ad altri; la testimonianza è quindi una relazione che trasmette una verità e conduce alla fede, che ci fa vedere la vera luce, la salvezza che vince le tenebre del peccato e …

Leggi Tutto »

Commento al Vangelo del 17 dicembre 2017 – p. Roberto Mela scj

III Avvento: Giovanni, il Testimone L’Avvento è il cammino del Veniente e, allo stesso tempo, il cammino del viandante. Camminiamo non da profughi e da sbandati, ma da pellegrini veloci nel passo, avvertiti del traguardo, ben forniti nell’attrezzatura. Non siamo soli nel cammino, ed è bello trovare amici, rifugi, compagni di viaggio. Si condividono attese e speranze, delusioni e gioie intime. A volte sul cammino si confidano cose che, altrimenti, non si direbbero a nessuno. Il cammino rende essenziali, leggeri, aperti e accoglienti. Abbiamo bisogno di amici, e anche di testimoni di Colui che ci viene incontro. Testimoni che hanno fatto esperienza personale del Veniente, della Luce che spunta da Oriente. Ex oriente Lux. Profeti che ci parlano già in anticipo del calore che viene dalla Luce. Testimoni che brillano come lampade, accese in anticipo alla Luce che viene nel mondo, la «luce vera, quella che illumina ogni uomo» (Gv …

Leggi Tutto »

Commento al Vangelo del 17 dicembre 2017 – p. Fernando Armellini

Padre Fernando Armellini, biblista Dehoniano, commenta il Vangelo di domenica 17 dicembre 2017. La gioia di chi attende l’aurora La lingua ebraica è piuttosto povera di sinonimi, eppure, per esprimere la gioia, nella Bibbia sono impiegati ben ventisette vocaboli. Nelle sacre Scritture ci sono le grida disperate di chi non trova risposta al mistero del dolore, ma più spesso risuonano i “canti di gioia di una moltitudine in festa” (Sl 43,5) e gli inni di riconoscenza a Dio: “Gioisca il mio cuore nella tua salvezza e canti al Signore che mi ha beneficato” (Sl 13,6). Nei vangeli c’imbattiamo in persone dal volto triste: il giovane ricco che non ha il coraggio di staccare il cuore dai beni (Mt 19,22), i due discepoli in cammino verso Emmaus (Lc 24,17). In certi momenti si rabbuia anche il volto di Gesù (Mc 3,5; Mt 26,38). Ma un clima di gioia pervade tutte le …

Leggi Tutto »

Commento al Vangelo del 17 dicembre 2017 – don Rosario Francolino

Commento al Vangelo della TERZA Domenica di Avvento a cura di don Rosario Francolino, Parroco a San Lugi Gonzaga. A cura dell’Ufficio Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi di Palermo. Direttore don Pino Grasso Link al Video LEGGI IL BRANO DEL VANGELO Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 17 dicembre 2017 anche qui. III Domenica di Avvento – Anno B Colore liturgico: Viola Is 61, 1-2. 10-11; Sal. Lc 1, 46-50.53-5; 1 Ts 5, 16-24; Gv 1, 6-8. 19-28 Criteo.DisplayAd({ “zoneid”: 253339, “async”: false}); Gv 1, 6-8. 19-28 Dal Vangelo secondo Giovanni 6Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. 7Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. 8Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce. 19Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e leviti a …

Leggi Tutto »

Commento al Vangelo del 17 dicembre 2017 – Monastero Matris Domini

In questa terza domenica di Avvento veniamo chiamati ad approfondire il senso della presenza di Giovanni Battista nella vicenda di Gesù. Poiché il vangelo di Marco non presenta altre pagine riguardanti Giovanni Battista, se non quella che racconta della sua morte, i liturgisti hanno pensato bene di ricorrere al vangelo di Giovanni. In questa pagina del vangelo di Giovanni troviamo dunque una nuova presentazione del Battista. Addirittura egli si ritrova ricordato nel Prologo, questo brano poetico e teologico al tempo stesso che ripercorre idealmente tutto l’itinerario del Logos nel suo venire sulla terra a illuminare tutta l’umanità. Il brano salta poi alcuni versetti e arriva alla prima pagina narrativa del vangelo di Giovanni, in cui il Battista viene sottoposto a un serrato interrogatorio da parte di coloro che erano stati mandati dalle autorità di Gerusalemme. Qui si ripetono alcuni temi che abbiamo visto domenica scorsa, con alcuni nuovi particolari interessanti. …

Leggi Tutto »

Il Vangelo a fumetti per bambini di domenica 17 dicembre 2017

Il Vangelo a fumetti di Domenica 17 dicembre 2017 per bambini, da guardare, leggere, colorare ecc … Scarica le immagini seguenti Oppure scarica il file PDF Download Vangelo a fumetti – 17 dicembre 2017 0.00 KB 0 downloads … .well.c2a3 .btn.wpdm-download-link{ padding: 11px 30px;font-size: 11pt; } .well.c2a3 .media-body{ font-size: 11pt; } .well.c2a3 .wpdm_icon{ height: 42px; width: auto; } Fonte: Vangelo a Fumetti LEGGI IL BRANO DEL VANGELO Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 17 dicembre 2017 anche qui. III Domenica di Avvento – Anno B Colore liturgico: Viola Is 61, 1-2. 10-11; Sal. Lc 1, 46-50.53-5; 1 Ts 5, 16-24; Gv 1, 6-8. 19-28 //static.criteo.net/js/ld/publishertag.js Criteo.DisplayAd({ “zoneid”: 253339, “async”: false}); Gv 1, 6-8. 19-28 Dal Vangelo secondo Giovanni 6Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. 7Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. …

Leggi Tutto »

Commento al Vangelo di domenica 17 dicembre 2017 – Comunità Monastica Ss. Trinità

Nella liturgia della Parola di questa III domenica di Avvento, un posto particolare è riservato ancora alla testimonianza del Precursore, colui che è chiamato a dare testimonianza alla luce vera che illumina ogni uomo, il Cristo, «perché tutti credano per mezzo di lui» (cfr. Gv 1,7). Ma l’approssimarsi della venuta del Signore offre, a questa domenica di Avvento, una coloritura particolare: la gioia, tema tradizionale nella maggior parte delle antiche liturgie occidentali. Una orazione dell’antica liturgia mozarabica per questa domenica così invita a pregare: «Signore Gesù, che porti la pace in mezzo al turbamento… fa che sempre, in composta serenità, attendiamo la tua venuta, o vigilante Amico, o Protettore, o unico Elargitore della pace». E l’invito alla gioia risuona nel testo di Isaia, come risposta al lieto annuncio di liberazione: «Io gioisco pienamente nel Signore… perché mi ha rivestito delle vesti di salvezza» (Is 61, 0). Ma anche l’apostolo Paolo, …

Leggi Tutto »

Commento alle letture di domenica 17 dicembre 2017 per bambini – ElleDiCi

Spunti di riflessione dedicati ai catechisti o ai sacerdoti per impostare l’omelia per la messa con i bambini. “Capire le parole” per far cogliere o per chiarire il significato di espressioni chiave del testo. “Di più…” con qualche esempio tratto dalla vita o rivolto ad essa. “Per riassumere…” una domanda o una affermazione finale da lasciare alla giovane assemblea. PRIMA LETTURA (Is 61,1-2.10-11) Capire le parole Unzione. È il gesto attraverso il quale una persona è consacrata a Dio: gli viene messo dell’olio profumato sulla fronte. Di più Non è magico! Lo Spirito Santo non è un dono da fiaba. È Dio che lo infonde in noi. Ma è come una fiammella che occorre alimentare affinché non si spenga. Questa fiammella ha bisogno che le diamo aria. Lo Spirito Santo ci spinge ad andare verso gli altri; è anche quella vocina interiore che ci fa sentire che ci sono cose …

Leggi Tutto »

Commento al Vangelo di domenica 17 dicembre 2017 – ElleDiCi

DONO E TESTIMONIANZA Per chi viene? La domanda sembra superflua. Noi stessi vi risponderemo fra poco nella recita del Credo: «Per noi uomini e per la nostra salvezza»; dunque Gesù viene per tutti. S. Paolo dichiara che egli è salvatore di tutti, che vuol salvare tutti gli uomini. Tuttavia le parole del profeta hanno pure un significato: «Il Signore… mi ha mandato a portare il lieto annunzio ai poveri, a fasciare le piaghe dei cuori spezzati, a proclamare la libertà degli schiavi, la scarcerazione dei prigionieri». Parole che Gesù stesso riprenderà e applicherà a sé all’inizio del suo ministero, parole che costituiranno un tema fondamentale della sua predicazione da quando comincerà proclamando beati i poveri, gli afflitti, i miti, i perseguitati. Se questa presentazione del Salvatore è suggerita dall’ambiente in cui parlava il profeta, un popolo duramente provato dalla schiavitù e dall’oppressione, il suo messaggio ha un valore perenne nel …

Leggi Tutto »

Esegesi al Vangelo di domenica 17 dicembre 2017 – p. Rinaldo Paganelli

UNA VOCE DA ASCOLTARE p. Rinaldo Paganelli   Israele è tornato dall’esilio, ma è profondamente deluso dalla situazione che vive. In questa crisi della speranza il profeta indica di essere stato mandato dal Signore, che lo ha rivestito di Spirito, per confermare la validità delle promesse di Dio. Il profeta pone al centro della sua esistenza la necessità del dono dello Spirito, senza il quale non gli sarebbe possibile compiere la missione affidatagli dal Signore. L’opera del Consacrato del Signore consiste nell’annuncio della Parola che, come Buona Notizia, cura e consola ogni cuore ferito. I cuori spezzati, i prigionieri e gli schiavi, citati da Isaia, sono il «punto di partenza» della trasformazione affidata a ogni persona. E d’altra parte ogni persona è in grado di assumere questo compito perché ha personalmente incontrato questa potenza di vita che l’ha strappata da ogni morte. Si fa strada il segno e il valore …

Leggi Tutto »

Lectio Divina di domenica 17 dicembre 2017 – Fra’ Massimo Corallo

Fra’ Massimo Corallo – Parrocchia S. Maria della Guardia – Catania Link al video LEGGI IL BRANO DEL VANGELO Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 17 dicembre 2017 anche qui. III Domenica di Avvento – Anno B Colore liturgico: Viola Is 61, 1-2. 10-11; Sal. Lc 1, 46-50.53-5; 1 Ts 5, 16-24; Gv 1, 6-8. 19-28 Criteo.DisplayAd({ “zoneid”: 253339, “async”: false}); Gv 1, 6-8. 19-28 Dal Vangelo secondo Giovanni 6Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. 7Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. 8Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce. 19Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e leviti a interrogarlo: «Tu, chi sei?». 20Egli confessò e non negò. Confessò: «Io non sono il Cristo». 21Allora gli chiesero: «Chi sei, …

Leggi Tutto »

Lectio Divina di domenica 17 dicembre 2017 – Comunità di Pulsano

Lectio Divina di domenica 17 dicembre 2017, prima domenica di Avvent dell’anno B, a cura della Comunità monastica di Pulsano. «DELL’AGNELLO DI DIO» Considerando il testo molto lungo, consiglio di scaricarlo in un comodo file di Word. Download Commento al Vangelo Abbazia di Pulsano – 17 dicembre 2017 0.00 KB 0 downloads … .well.c2a3 .btn.wpdm-download-link{ padding: 11px 30px;font-size: 11pt; } .well.c2a3 .media-body{ font-size: 11pt; } .well.c2a3 .wpdm_icon{ height: 42px; width: auto; } Se tutto l’avvento è tempo di gioia nell’attesa del Signore che viene, lo è particolarmente la terza domenica, così prossima ormai alla manifestazione del Signore da farci esultare di gioia incontenibile perché sempre più si avvicina la nostra liberazione e, come dice l’evangelo, colui che deve venire è già in mezzo a noi. Da secoli la profezia lo aveva annunziato come l’unto del Signore, mandato a portare salvezza e libertà e ad annunziare la misericordia di Dio. Realizzata …

Leggi Tutto »

Vangelo di domenica 17 dicembre 2017 – don Mauro Pozzi

Il commento al Vangelo di domenica 17 dicembre 2017, a cura di don Mauro Pozzi parroco della Parrocchia S. Giovanni Battista, Novara. Il Natale è come un seme che ha in sé la forza per germogliare, noi diamogli il terreno fertile! Buon Avvento e buona settimana Mauro   Link al video commento LEGGI IL BRANO DEL VANGELO Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 17 dicembre 2017 anche qui. III Domenica di Avvento – Anno B Colore liturgico: Viola Is 61, 1-2. 10-11; Sal. Lc 1, 46-50.53-5; 1 Ts 5, 16-24; Gv 1, 6-8. 19-28 Criteo.DisplayAd({ “zoneid”: 253339, “async”: false}); Gv 1, 6-8. 19-28 Dal Vangelo secondo Giovanni 6Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. 7Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. 8Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla …

Leggi Tutto »