sabato 16 dicembre 2017
Home » Vangelo del Giorno » Commento al Vangelo del 3 dicembre 2017 – don Mauro Leonardi

Commento al Vangelo del 3 dicembre 2017 – don Mauro Leonardi

Il nostro calendario è pieno di ricorrenze e anche la Chiesa ha date e periodi di particolare attenzione e cura.

Proprio questi momenti di concentrazione e di preghiera dovrebbero farci comprendere come il Signore viene sempre, nella nostra quotidianità e che dobbiamo essere pronti a cogliere il suo arrivo soprattutto in quei frangenti in cui tutto ci sembra molto normale, quasi anonimo: infatti l’amore si celebra nel giorno e nella festa del matrimonio, ma si realizza tutti i giorni della vita, finché morte non vi separi.

Poesia

Amore mio.
Padrone mio.
Del mio cuore.
Della mia vita.
Della mia casa.
Sono sveglia nella notte.
Sono sveglia vicino alla porta.
Vicino alla porta da cui sei uscito.
Sono rimasta lì.
Con lo sguardo dove non ci sei.
Ad aspettare.
A sperare.
Sono qui.

Sono attenta.
Con lo sguardo che ti cerca.
Sono sveglia.
Con il cuore che non vuole riposare.
Sono alla porta.
Con le mani pronte ad aprire.
Con le braccia pronte ad accoglierti.
Mi hai lasciato tutto quello che hai.
Hai portato via tutto quello che ho.
La mia via ti attende.
Non può dormire senza di te.
Non può vivere senza di te.
Sono qui.
Con la tua casa.
Nella tua casa.

So qual è il mio compito.
Non mi muoverò da qui.
So qual è il mio compito.
Non mi addormenterò.
So qual è il mio compito.
Non mi allontanerò dalla porta.
Da lì sei passato.
Da questa casa sei andato via.
Da qui rientrerai.
In questa casa tornerai.
So qual è il mio compito.
Amarti.
Attenderti.
Amarti.
Attenderti.
Amarti.

Guardo la porta.
Sono dove mi hai lasciato.
Ho nel cuore quello che mi hai affidato.
Si sta facendo sera.
Sistemo le cose per la notte.
Forse tornerai ora.
Guardo la porta.
Sono dove mi hai lasciato.
È tutto buio.
È notte fonda.
Il cuore aperto per te.
Gli occhi aperti per te.
Forse tornerai ora.
Guardo la porta.
Si fa giorno.
È tutto silenzio ancora.
Sono dove mi hai lasciato.
Non sei ancora tornato.
Gli occhi ancora aperti.
Mi muovo piano per non far rumore.
È ancora tanto presto.
Mi muovo piano e guardo la porta.
C’è tanto silenzio, ti sentirò subito arrivare.
Guardo la porta.
È tutto pronto.
La tavola è pronta.
È mezzogiorno.
Il mio cuore è pronto.
Colmo di amore.
Le mie mani, pronte.
Piene di desiderio.
Le mie braccia, pronte.
Piene di attesa.
Apri la porta, amore mio.
Apri la porta.
Sono qui dove mi hai lasciato.
Sera, notte, alba, giorno pieno.
Le ore della mia vita desiderano solo te.
Il mio sguardo, su di te.
La mia vita ti attende.

don Mauro offre la possibilità di lasciare intenzioni per la Messa della mattina sulla pagina Facebook del suo blog “Come Gesù” ogni giorno alle ore 19.

Questo commento/poesia del vangelo del giorno è fatto dalla prospettiva di una delle donne senza nome che seguivano Gesù (cfr Lc 8, 1-3). Il suo nome è Zippi (Zippora).

A cura di don Mauro Leonardi – Il suo blog è “Come Gesù


jQuery(document).ready(function() {

var CONSTANTS = {
productMinWidth : 185,
productMargin : 20
};

var $adUnits = jQuery(‘.aalb-product-carousel-unit’);
$adUnits.each(function() {
var $adUnit = jQuery(this),
$wrapper = $adUnit.find(‘.aalb-pc-wrapper’),
$productContainer = $adUnit.find(‘.aalb-pc-product-container’),
$btnNext = $adUnit.find(‘.aalb-pc-btn-next’),
$btnPrev = $adUnit.find(‘.aalb-pc-btn-prev’),
$productList = $productContainer.find(‘.aalb-pc-product-list’),
$products = $productList.find(‘.aalb-pc-product’),
productCount = $products.length;

if (!productCount) {
return true;
}

var rows = $adUnit.find(‘input[name=rows]’).length && parseInt($adUnit.find(‘input[name=rows]’).val(), 10);
var columns = $adUnit.find(‘input[name=columns]’).length && parseInt($adUnit.find(‘input[name=columns]’).val(), 10);

if( columns ) {
var productContainerMinWidth = columns * (CONSTANTS.productMinWidth + CONSTANTS.productMargin) + ‘px’;
$adUnit.css( ‘min-width’, productContainerMinWidth );
$productContainer.css( ‘min-width’, productContainerMinWidth );
$products.filter( ‘:nth-child(‘ + columns + ‘n + 1)’ ).css( ‘clear’, ‘both’ );
}

if (rows && columns) {
var cutOffIndex = (rows * columns) – 1;
$products.filter(‘:gt(‘ + cutOffIndex + ‘)’).remove();
}

function updateLayout() {
var wrapperWidth = $wrapper.width();
var possibleColumns = columns || parseInt( wrapperWidth / (CONSTANTS.productMinWidth + CONSTANTS.productMargin), 10 );
var actualColumns = columns || possibleColumns actualColumns ) {
$btnNext.css( ‘visibility’, ‘visible’ ).removeClass( ‘disabled’ ).unbind( ‘click’ );
$btnPrev.css( ‘visibility’, ‘visible’ ).removeClass( ‘disabled’ ).unbind( ‘click’ );
}
$productContainer.jCarouselLite( {
btnNext : ‘#’ + $adUnit.attr( ‘id’ ) + ‘ .aalb-pc-btn-next’,
btnPrev : ‘#’ + $adUnit.attr( ‘id’ ) + ‘ .aalb-pc-btn-prev’,
visible : actualColumns,
circular: false
} );

}

updateLayout();
jQuery(window).resize(updateLayout);
});
});

/*!
* jCarouselLite – v1.1 – 2014-09-28
* http://www.gmarwaha.com/jquery/jcarousellite/
* Copyright (c) 2014 Ganeshji Marwaha
* Licensed MIT (https://github.com/ganeshmax/jcarousellite/blob/master/LICENSE)
*/

!function(a){a.jCarouselLite={version:”1.1″},a.fn.jCarouselLite=function(b){return b=a.extend({},a.fn.jCarouselLite.options,b||{}),this.each(function(){function c(a){return n||(clearTimeout(A),z=a,b.beforeStart&&b.beforeStart.call(this,i()),b.circular?j(a):k(a),m({start:function(){n=!0},done:function(){b.afterEnd&&b.afterEnd.call(this,i()),b.auto&&h(),n=!1}}),b.circular||l()),!1}function d(){if(n=!1,o=b.vertical?”top”:”left”,p=b.vertical?”height”:”width”,q=B.find(“>ul”),r=q.find(“>li”),x=r.size(),w=x0?z-b.scroll:z+b.scroll)}),b.auto&&h()}function h(){A=setTimeout(function(){c(z+b.scroll)},b.auto)}function i(){return s.slice(z).slice(0,w)}function j(a){var c;a=y-w+1&&(c=a-x-b.scroll,q.css(o,-(c*t)+”px”),z=c+b.scroll)}function k(a){0>a?z=0:a>y-w&&(z=y-w)}function l(){a(b.btnPrev+”,”+b.btnNext).removeClass(“disabled”),a(z-b.scrolly-w&&b.btnNext||[]).addClass(“disabled”)}function m(c){n=!0,q.animate(“left”==o?{left:-(z*t)}:{top:-(z*t)},a.extend({duration:b.speed,easing:b.easing},c))}var n,o,p,q,r,s,t,u,v,w,x,y,z,A,B=a(this);d(),e(),f(),g()})},a.fn.jCarouselLite.options={btnPrev:null,btnNext:null,btnGo:null,mouseWheel:!1,auto:null,speed:200,easing:null,vertical:!1,circular:!0,visible:3,start:0,scroll:1,beforeStart:null,afterEnd:null}}(jQuery);

L’articolo Commento al Vangelo del 3 dicembre 2017 – don Mauro Leonardi proviene dal sito Cerco il Tuo volto – Audio e Video cattolici italiani.


Fonte: CITV Vangelo del giorno

Leggi Anche...

Riflessione al Vangelo del 15 dicembre 2017 – Un attimo di Pace

È simile a bambini che stanno seduti in piazza Nighthawks (I nottambuli) è forse il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *