sabato 21 luglio 2018
Home » Vangelo del Giorno » Vangelo del Giorno – 1 gennaio 2018 – don Luigi Maria Epicoco

Vangelo del Giorno – 1 gennaio 2018 – don Luigi Maria Epicoco

L’inizio dell’anno ha come ricorrenza liturgica la Festa della “Madre di Dio”. Maria è il dettaglio dentro cui il Tutto si è raccolto. Maria è ciò che rende la venuta di Gesù non una cosa astratta ma una cosa accaduta, verificabile, presente.

E il Vangelo di oggi ha tantissime sfaccettature in riferimento anche a Lei. Ma vorrei sottolineare solo qualche aspetto. Il primo aspetto è quello dei pastori che “andarono senza indugio e trovarono”. I Pastori attuano un programma che noi forse abbiamo abbandonato da tempo. Si mettono a cercare Gesù e Lo trovano alla fine di questa ricerca. Il cristianesimo riabilita le “ricerche”, anzi impone la ricerca come mezzo per “trovare”. Ma trovare cosa? Un Senso alla vita, perché in fondo questo è Gesù, il Senso che stiamo cercando.

E Maria ne è l’esempio più bello, infatti il Vangelo sottolinea questa espressione: ” Maria da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore”. Maria ci insegna che Dio non è “immediato” è “mediato”, ha bisogno che noi guardiamo dentro le cose per trovarlo, non in superficie. Recuperare in quest’anno nuovo una dimensione spirituale non significa mandare a memoria altre preghiere ma imparare a guardare dentro le cose, attraverso la vita spirituale, il silenzio, l’ascolto, la profondità. Il Signore non ci vuole bigotti ma capaci di trovarlo dentro ciò che viviamo.

E come ogni attività che si rispetti, anche la vita spirituale ha bisogno di esercizio e di allenamento costante.

don Luigi Epicoco su Facebook

L’articolo Vangelo del Giorno – 1 gennaio 2018 – don Luigi Maria Epicoco proviene dal sito Cerco il Tuo volto – Audio e Video cattolici italiani.


Fonte: CITV Vangelo del giorno

Leggi Anche...

Il Vangelo di oggi per la famiglia – 16 Marzo 2018

Oggi è vicina la Pasqua. A Gerusalemme, l’atmosfera intorno a Jesús de Nazaret era contorta. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *