CategoriaBibbia Commentata

Commento al Vangelo di Mt 9, 35-10,1.6-8

C

Il Signore Gesù ci confida oggi una sua grande preoccupazione: gli operai del Regno di Dio sono pochi. Questa sua preoccupazione è valida oggi come due mila anni fa. I cristiani del nostro secolo sono tantissimi, ma pochi vivono la loro fede nella vita quotidiana. Allora, invece di lavorare per il Regno di Dio, diventano pietra di inciampo e danno una controtestimonianza tanto per i credenti come...

Commento al Vangelo di Mt 9, 27-31

C

Due ciechi riacquistano la vista per la loro grande fede in Gesù. L’insegnamento del Signore ribalta tutte le nostre certezze e sicurezze: i ciechi vedono meglio il mondo interiore di quanto possono vederlo i sani. Questo fatto ci insegna una cosa molto importante: bisogna diventare ciechi a ciò che il mondo chiama luce per poter vedere in profondità ciò che veramente conta. Gesù chiede ai due...

Commento al Vangelo di Mt 7, 21.24-27

C

Chi è l’uomo saggio che costruisce la sua vita sul fondamento della roccia che è Gesù?  E’ colui che ha messo le radici della sua esistenza in Dio. E’ colui che ascolta la parola di Dio e la mete in pratica. Non è facile ascoltare la parola di Dio. Per poterlo fare bisogna, prima di tutto, allontanarsi dalla sabbia, che è simbolo del mondo sprofondato nel peccato. Chi cammina nella...

Commento al Vangelo di Mt 15, 29-37

C

Gesù sente compassione per le sofferenze della gente. I malati venivano deposti ai suoi piedi ed Egli li guariva, gli affamati venivano saziati in abbondanza. Gesù è la soluzione di ogni problema. Ci invita ad andare da Lui per trovare riposo per il nostro corpo e la nostra anima. Però dobbiamo stare attenti a non usare il Signore solo per i nostri bisogni. Ci sono tanti cristiani che sono capaci...

Commento al Vangelo di Lc 10, 21-24

C

Beati noi perché vediamo ogni giorno i miracoli che Dio compie nella nostra vita. è questa la beatitudine di chi sa stupirsi delle piccole cose di ogni giorno. E’ questa la gioia piena che si può sperimentare sulla terra. E’ felice chi sa vivere in pienezza ogni momento che la vita gli dona. Gesù esulta nello Spirito Santo e porge a Dio Padre la preghiera di lode e di ringraziamento...

Commento a Gv 16, 12-15 – padre Benedict Vadakkekara

C

Scopo di questa solennità è di contemplare il mistero di Dio nel silenzio della fede e alla luce della sua Parola. Dio è una unità familiare, dove la paternità, la figliolanza e l’amore comunionale sono le specificazioni personali di una unica vita. Paolo dice: L’amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito. Il verbo riversare indica abbondanza e spreco. Il Vangelo...

Commento a Lc 24, 46-53 – padre Benedict Vadakkekara

C

Il racconto dell’ascensione di Gesù al cielo svolge nei vangeli due funzioni: da una parte esso conclude la vita terrena di Gesù dandole un compimento di gloria; dall’altra esso inaugura l’avventura della Chiesa nella storia, impegnandola ad essere di lui testimoni a Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Samarìa e fino ai confini della terra. Sparendo dalla presenza visiva dei suoi, Gesù ha...

Prima lettera di san Paolo apostolo ai Corinzi 12, 1-11

P

Paolo scrive questa prima lettera ai Corinti verso la Pasqua del 54 d.C., su sollecitazione di una delegazione della comunità che lo aveva raggiunto ad Efeso. Corinto era un grande porto, città di passaggio di marinai e merci, multietnica e con culti diversificati. La comunità era formata in prevalenza da pagani convertiti. E’ una comunità vivace e che ha problemi di rapporti interni. Ricordando...

Atti degli Apostoli 2, 1-11

A

Il racconto del dono dello Spirito inizia in sordina. I discepoli sono riuniti in casa dopo che Gesù li ha lasciati per salire al Padre. Essi hanno sostituito Giuda, uno dei Dodici, e sono concordi nella preghiera. Consapevoli di aver abbandonato Gesù nel momento della passione e morte, confortati dalla sua resurrezione e dal dono della pace, i discepoli non sanno bene cosa fare se non aspettare...

La Bibbia – Come leggere la Sacra Scrittura

L

La Bibbia è il libro più tradotto (in più di duemila lingue) e più diffuso della terra. Ma ciò non si è purtroppo spesso accompagnato ad un aumento della fede… CHE COSA NON E’ LA BIBBIA La Bibbia non è un libro di storia: Per gli antichi la storia era teologia, cioè scorgere dentro e al di sotto degli eventi l’intervento della divinità o del fato. La Bibbia non è un libro di scienza:...

Introduzione – Qo 1,1: il titolo

I

Introduzione Qo 1,1: il titolo Parole di Qoèlet, figlio di Davide, re a Gerusalemme. L’autore – Le prime parole del Qoèlet ci presentano il titolo del libro e anche l’autore. A motivo della formulazione, la tradizione antica, sia giudaica che cristiana, ha identificato per molto tempo l’autore con il re Salomone, figlio di Davide. Perché allora attribuire il testo al figlio di Davide? La formula...

Primo atto: tutto è «assolutamente soffio» (Qo 1,2-11)

P

Qo 1,2-3: il motto del libro 2Vanità delle vanità (hebel habalim), dice Qoèlet,vanità delle vanità (hebel habalim): tutto è vanità (hebel).3Quale guadagno viene all’uomoper tutta la fatica con cui si affanna sotto il sole? Cosa significa hebel? Significa «soffio». – «Vanità delle vanità»: questa espressione non ci è nuova. L’abbiamo sentita in molti modi, forse molti ricordano il film diretto da...

Secondo atto: la parodia del re, quale «ironia»! (Qo 1,12 – 2,26)

S

Qo 1,12-18: ho esplorato e ho cercato 12Io, Qoèlet, fui re d’Israele a Gerusalemme. 13Mi sono proposto di ricercare ed esplorare con saggezza tutto ciò che si fa sotto il cielo. Questa è un’occupazione gravosa che Dio ha dato agli uomini, perché vi si affatichino. 14Ho visto tutte le opere che si fanno sotto il sole, ed ecco: tutto è vanità e un correre dietro al vento. 15Ciò che è storto non si...

Terzo atto: «ironia» della fatica ma non del desiderio (Qo 3,1-15)

T

Qo 3,1-9: ogni cosa a suo tempo 1Tutto ha il suo momento, e ogni evento ha il suo tempo sotto il cielo. 2C’è un tempo per nascere e un tempo per morire, un tempo per piantare e un tempo per sradicare quel che si è piantato. 3Un tempo per uccidere e un tempo per curare, un tempo per demolire e un tempo per costruire. 4Un tempo per piangere e un tempo per ridere, un tempo per fare lutto e un tempo...

Top