Tagpadre Benedict Vadakkekara

Padre Benedict Vadakkekara – Commento al Vangelo del 8 Dicembre 2020

P

Il testo evangelico dell’annunciazione inizia con la presentazione del contesto in cui si svolgerà l’azione e dei protagonisti della stessa: L’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La località Nazaret non è mai citata nell’Antico Testamento e, secondo Giovanni 1,46, si...

Padre Benedict Vadakkekara – Commento al Vangelo del 6 Dicembre 2020

P

Il brano del vangelo odierno, come l’intero vangelo, si apre con un titolo: Inizio del vangelo di Gesù Cristo, figlio di Dio. Questo non è una banale osservazione, quasi che Marco volesse dire che qui inizia un libro chiamato vangelo. La parola vangelo nel primo secolo non indicava opere letterarie, ma la predicazione della Chiesa, il lieto annunzio che essa fa su Gesù come figlio di Dio. Marco...

Padre Benedict Vadakkekara – Commento al Vangelo del 29 Novembre 2020

P

Un’esperienza che tutti hanno fatto, la cui fatica si scorda difficilmente, è quella di dovere stare svegli nell’attesa di una persona che tarda. Il tempo passa lento e tormentoso, mentre il sonno annebbia la mente e gli occhi e solo l’amore per la persona che si aspetta aiuta trascorrere le ore. Anche Gesù richiede una cosa simile ai suoi discepoli, perché la meravigliosa scoperta del Regno di...

Padre Benedict Vadakkekara – Commento al Vangelo del 15 Novembre 2020

P

Il vangelo odierno è la parabola dei talenti. Sentendo parlare di talenti pensiamo subito alle doti naturali d’intelligenza, bellezza, forza, capacità artistiche. L’uso non è del tutto errato, ma è secondario. Gesù non intendeva parlare dell’obbligo di sviluppare le proprie doti naturali, ma di far fruttare i doni spirituali da lui recati. La parabola ci costringe dunque a un esame di coscienza:...

Padre Benedict Vadakkekara – Commento al Vangelo del 1 Novembre 2020

P

La solennità di oggi è l’annuncio della gloriosa liberazione finale per tutti gli uomini che hanno amato la giustizia, aiutato i fratelli, cercato Dio. Anticipa il giorno in cui tutti ci incontreremo. È contemplazione di un avvenimento futuro in cui tutti gli uomini sono coinvolti. La festa odierna è appunto la proclamazione che tutti gli uomini sono chiamati a far parte di questa folla immensa...

Commento a Gv 16, 12-15 – padre Benedict Vadakkekara

C

Scopo di questa solennità è di contemplare il mistero di Dio nel silenzio della fede e alla luce della sua Parola. Dio è una unità familiare, dove la paternità, la figliolanza e l’amore comunionale sono le specificazioni personali di una unica vita. Paolo dice: L’amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito. Il verbo riversare indica abbondanza e spreco. Il Vangelo...

Commento a Lc 24, 46-53 – padre Benedict Vadakkekara

C

Il racconto dell’ascensione di Gesù al cielo svolge nei vangeli due funzioni: da una parte esso conclude la vita terrena di Gesù dandole un compimento di gloria; dall’altra esso inaugura l’avventura della Chiesa nella storia, impegnandola ad essere di lui testimoni a Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Samarìa e fino ai confini della terra. Sparendo dalla presenza visiva dei suoi, Gesù ha...

Top