Avvento – Paolo Curtaz commenta il Vangelo di domenica 20 Dicembre 2020

A

Un segno: “Il dolce tempo del si”

Questo tempo di attesa si è inutilmente scontrato con tutte le nostre difese, le nostre ordinate e impermeabili barriere o la Parola ha potuto trovare uno spazio, un angolo di cuore pronto ad accogliere senza calcoli e senza mappature l’azione imprevedibile dello Spirito?

Guardiamo a Maria, sia lei il modello di queste ultime ore di attesa del Signore. Forse ancora non sappiamo cosa Lui ci sta chiedendo, forse abbiamo le idee confuse o forse il nostro cuore è così distratto e rinsecchito da nemmeno rendersi conto che una Parola sta bussando e chiede di essere accolta.

L’azione dello Spirito non ci chiede di essere all’altezza, i migliori, i primi della classe, ma solo di essere disponibili, raggiungibili dalla Parola, pronti come Maria a dichiarare tutta la nostra disponibilità: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola».

L'autore

Paolo Curtaz
Paolo Curtaz

Sono valdostano e vivo principalmente in Valle d’Aosta.

Mi sono formato, dopo il diploma di scuole superiori, presso il seminario di Aosta, ho conseguito il Baccellierato in Teologia presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, sezione di Torino, nel 2008 (“La figura del sacerdote nell’epistolario di don Lorenzo Milani”), ho conseguito la Licenza di Teologia Pastorale presso l’Università Pontificia Salesiano nel 2010 (“Internet e il servizio della Parola di Dio”) e il Dottorato in Teologia Pratica presso la Facoltà Teologica di Lugano nel 2018 (“L’interpretazione delle Scritture: analisi di alcune omelie on-line” edito dalla San Paolo).
Continua a leggere su www.passaparola.org

Top