don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 12 Settembre 2022

d

Avendo udito parlare di Gesù”

Il centurione si rivolge a Gesù per poter salvare il suo servo malato. A Gesù è sufficiente questo desiderio sincero per incamminarsi verso la casa di quest’uomo. Gesù si serve anche delle occasioni più piccole per venirci incontro e nutrire la nostra fede.

A volte pensiamo di essere rifiutati dal Signore solo perché la nostra fede non è grande, o perché tante volte lo abbiamo rifiutato e rinnegato, ma non è così. Inoltre questo centurione si rivolge a Gesù solo perché ha sentito parlare di Lui. Non lo conosce di persona, non ha mai avuto un incontro diretto con Lui. Ma è stato sufficiente questo per accendere la sua fede e rivolgersi a Gesù.

Per questo è importante parlare di Gesù anche a chi non l’ha mai conosciuto. Per quanto semplice possa essere la nostra testimonianza, o per quanto povero il nostro modo di raccontare di Gesù, può sempre costituire un’occasione preziosa per alimentare la fede negli altri.

Dal Vangelo secondo Luca 7, 1-10

Neanche in Israele ho trovato una fede così grande.
In quel tempo, Gesù, quando ebbe terminato di rivolgere tutte le sue parole al popolo che stava in ascolto, entrò in Cafàrnao.
Il servo di un centurione era ammalato e stava per morire. Il centurione l’aveva molto caro. Perciò, avendo udito parlare di Gesù, gli mandò alcuni anziani dei Giudei a pregarlo di venire e di salvare il suo servo. Costoro, giunti da Gesù, lo supplicavano con insistenza: «Egli merita che tu gli conceda quello che chiede – dicevano –, perché ama il nostro popolo ed è stato lui a costruirci la sinagoga».
Gesù si incamminò con loro. Non era ormai molto distante dalla casa, quando il centurione mandò alcuni amici a dirgli: «Signore, non disturbarti! Io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto; per questo io stesso non mi sono ritenuto degno di venire da te; ma di’ una parola e il mio servo sarà guarito. Anch’io infatti sono nella condizione di subalterno e ho dei soldati sotto di me e dico a uno: “Va’!”, ed egli va; e a un altro: “Vieni!”, ed egli viene; e al mio servo: “Fa’ questo!”, ed egli lo fa».
All’udire questo, Gesù lo ammirò e, volgendosi alla folla che lo seguiva, disse: «Io vi dico che neanche in Israele ho trovato una fede così grande!». E gli inviati, quando tornarono a casa, trovarono il servo guarito.
Parola del Signore.

Fonte: il canale Telegram di don Vincenzo Marinelli

Top