Il Vangelo di oggi per la famiglia – 28 Gennaio 2018

I

Oggi vediamo come le persone con il cuore umile percepiscono la forza della predicazione di Cristo, ma non hanno un buon rapporto con gli scribi. Perché? Per gli scribi, la prima cosa era adempiere le leggi, senza guardare le persone; per Cristo, la prima cosa era aiutare le persone (salute, cibo, conforto) e, allo stesso tempo, accompagnarle nel cammino della vita morale.
Fai bene e non guardare a chi lo fai. Predica con l’esempio!

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

Mc 1, 21-28
Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù, entrato di sabato nella sinagoga, [a Cafàrnao,] insegnava. Ed erano stupiti del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi.
Ed ecco, nella loro sinagoga vi era un uomo posseduto da uno spirito impuro e cominciò a gridare, dicendo: «Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!». E Gesù gli ordinò severamente: «Taci! Esci da lui!». E lo spirito impuro, straziandolo e gridando forte, uscì da lui.
Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda: «Che è mai questo? Un insegnamento nuovo, dato con autorità. Comanda persino agli spiriti impuri e gli obbediscono!».
La sua fama si diffuse subito dovunque, in tutta la regione della Galilea.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

[/box]

L'autore

CaV
CaV

Ogni giorno uno o più commenti al Vangelo.

Commenti

9 − tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.