CategoriaVangelo del Giorno

Luis Cruz commenta il Vangelo del giorno – 23 Dicembre 2021

L

La nascita di san Giovanni Battista illumina la vita di Zaccaria e di Elisabetta e provoca la gioia e lo stupore dei parenti e dei vicini. Questi genitori avevano sognato spesso un giorno come questo, ma ormai non lo aspettavano più. È molto probabile che Zaccaria si sentisse abbandonato da Dio. Aveva sperato molto. In gioventù e nella maturità aveva pregato con fede per la sua famiglia, per il...

Avvento – Paolo Curtaz commenta il Vangelo di domenica 12 Dicembre 2021 – Rito Ambrosiano

A

La Parola di questa domenica ci presenta un interessante episodio di incomprensione tra i discepoli del Battista e quelli del Nazareno. Con molta probabilità, agli inizi della Chiesa coesistevano due tipologie di battesimo: una del Battista e una dei discepoli di Gesù. Il brano intende chiarire che Giovanni si mette da parte, che vuole che sia lo sposo a crescere, egli sente di avere concluso la...

Avvento – Paolo Curtaz commenta il Vangelo di domenica 5 Dicembre 2021 – Rito Ambrosiano

A

Il Dio donato Dio non è uno che ti manda le disgrazie. Non è un padrone che ti castra e ti impedisce di volare. Non è un despota che ti fa stare buono e zitto sennò ti castiga e allora lavora. Non è uno che brandisce la Legge e aspetta di lapidarti.Ci vuole il deserto e la verità, la fame di senso e la Parola per riuscire ad arrendersi all’evidenza di Dio. Un Dio che lascia crescere i suoi figli...

Carlo Miglietta – Commento al Vangelo di domenica 7 Febbraio 2021

C

Gesù guarisce la suocera di Pietro e molti altri (1, 29-34) (cfr Mt 8,14-17; Lc 4,38-41) 29 E, usciti dalla sinagoga, si recarono subito in casa di Simone e di Andrea, in compagnia di Giacomo e di Giovanni. 30 La suocera di Simone era a letto con la febbre e subito gli parlarono di lei. 31 Egli, accostatosi, la sollevò prendendola per mano; la febbre la lasciò ed essa si mise a servirli. 32...

Carlo Miglietta – Commento al Vangelo di domenica 24 Gennaio 2021

C

Sommario (1,14-15) I sommari in Marco sono piccoli sunti dell’attività tipo di Gesù. Compiutosi l’Antico Testamento con la morte di Giovanni il Battista, Gesù incomincia la sua predicazione e la inizia in Galilea. 14: Per alcuni esegeti il Vangelo di Marco è un Vangelo Galilaico, cioè scritto per le chiese che erano in Galilea, oppure a beneficio della chiesa di Gerusalemme che, dopo la...

Rito Ambrosiano – Commento al Vangelo di venerdì 25 Dicembre 2020

R

Oggi la luce risplende su di noi Anno B – Rito Ambrosiano – 25 dicembre 2020 Messa nella notte del Natale del SignoreIs 2,1-5; Salmo 2; Gal 4,4-6; Gv 1,9-14 Natale del Signore: Messa nel giornoIs 8,23b – 9,6a; Salmo 95; Eb 1,1-8; Lc 2,1-14. Vangelo Giovanni 1,9-14 E venne ad abitare in mezzo a noi – “9Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo. Era nel mondo e il mondo è...

Carlo Miglietta – Commento al Vangelo di venerdì 25 Dicembre 2020

C

Uno strano censimento “Luca colloca la nascita di Gesù nella cornice di Betlemme, una cittadina nei pressi di Gerusalemme, patria del re Davide, in occasione di un censimento ordinato dal “governatore della Siria Quirinio” (si legga Lc 2,1-7). Pieter Bruegel il vecchio in una tela del Museo delle belle arti di Bruxelles (1566) ha rappresentato in modo delizioso l’accorrere a...

Avvento – Paolo Curtaz commenta il Vangelo di domenica 20 Dicembre 2020

A

Un segno: “Il dolce tempo del si” Questo tempo di attesa si è inutilmente scontrato con tutte le nostre difese, le nostre ordinate e impermeabili barriere o la Parola ha potuto trovare uno spazio, un angolo di cuore pronto ad accogliere senza calcoli e senza mappature l’azione imprevedibile dello Spirito? Guardiamo a Maria, sia lei il modello di queste ultime ore di attesa del Signore. Forse...

Commento al Vangelo di Mt 9, 35-10,1.6-8

C

Il Signore Gesù ci confida oggi una sua grande preoccupazione: gli operai del Regno di Dio sono pochi. Questa sua preoccupazione è valida oggi come due mila anni fa. I cristiani del nostro secolo sono tantissimi, ma pochi vivono la loro fede nella vita quotidiana. Allora, invece di lavorare per il Regno di Dio, diventano pietra di inciampo e danno una controtestimonianza tanto per i credenti come...

Avvento – Paolo Curtaz commenta il Vangelo di venerdì 4 Dicembre 2020

A

Seguiamo il Signore anche se siamo ciechi. Non vediamo, non capiamo, non abbiamo in noi tutte le risposte, non conosciamo il nostro futuro né sappiamo se le nostre scelte ci portano alla felicità. Siamo mendicanti, e la fede scaturisce dalla consapevolezza che non sappiamo bene come si faccia a vivere. Abbiamo sentito parlare del Signore, altri ce ne hanno parlato e, con curiosità e timore...

Commento al Vangelo di Mt 9, 27-31

C

Due ciechi riacquistano la vista per la loro grande fede in Gesù. L’insegnamento del Signore ribalta tutte le nostre certezze e sicurezze: i ciechi vedono meglio il mondo interiore di quanto possono vederlo i sani. Questo fatto ci insegna una cosa molto importante: bisogna diventare ciechi a ciò che il mondo chiama luce per poter vedere in profondità ciò che veramente conta. Gesù chiede ai due...

Avvento – Paolo Curtaz commenta il Vangelo di giovedì 3 Dicembre 2020

A

Sono soffiati i venti, e hanno straripato i fiumi. Da mesi conviviamo con la paura, abbiamo stravolto le nostre abitudini, e sperimentato la fragilità della nostra fede, la povertà delle nostre iniziative, il limite della nostra pastorale. E durante i mesi di quarantena abbiamo dovuto riscoprirci credenti perché diventati tutti non-praticanti. E imparare a pregare, a incoraggiarci, a non...

Commento al Vangelo di Mt 7, 21.24-27

C

Chi è l’uomo saggio che costruisce la sua vita sul fondamento della roccia che è Gesù?  E’ colui che ha messo le radici della sua esistenza in Dio. E’ colui che ascolta la parola di Dio e la mete in pratica. Non è facile ascoltare la parola di Dio. Per poterlo fare bisogna, prima di tutto, allontanarsi dalla sabbia, che è simbolo del mondo sprofondato nel peccato. Chi cammina nella...

Commento al Vangelo di Mt 15, 29-37

C

Gesù sente compassione per le sofferenze della gente. I malati venivano deposti ai suoi piedi ed Egli li guariva, gli affamati venivano saziati in abbondanza. Gesù è la soluzione di ogni problema. Ci invita ad andare da Lui per trovare riposo per il nostro corpo e la nostra anima. Però dobbiamo stare attenti a non usare il Signore solo per i nostri bisogni. Ci sono tanti cristiani che sono capaci...

Commento al Vangelo di Lc 10, 21-24

C

Beati noi perché vediamo ogni giorno i miracoli che Dio compie nella nostra vita. è questa la beatitudine di chi sa stupirsi delle piccole cose di ogni giorno. E’ questa la gioia piena che si può sperimentare sulla terra. E’ felice chi sa vivere in pienezza ogni momento che la vita gli dona. Gesù esulta nello Spirito Santo e porge a Dio Padre la preghiera di lode e di ringraziamento...

Top