CategoriaVangelo del Giorno

Commento al Vangelo di Luca 10, 17-24 del 1 Ottobre 2022 – I vostri nomi sono scritti nei cieli

C

È interessante immaginarsi questi 72 amici di Gesù, discepoli e missionari, tornare stanchi dalle fatiche della predicazione, soddisfatti per il bene fatto, ma al tempo stesso consapevoli di poterne fare molto di più. Stanchi, ma felici, come dopo i pomeriggi di Estate Ragazzi, dopo le giornate di animazione.  Le parole di Gesù sono, però, fondamentali. La gioia dell’apostolo, la...

don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 30 Settembre 2022

d

“Chi ascolta voi ascolta me” È più consolante per noi quando Gesù afferma che “chi ci disprezza, disprezza anche lui”. Invece, è molto più impegnativo quando Lui ci affida la grande responsabilità di parlare in suo nome. “Chi ascolta voi, ascolta Me”. Dovremmo chiederci: Cosa dico a chi mi ascolta? Ascolta davvero le parole di Gesù? Sente davvero parlare Gesù...

F. Morello – Commento al Vangelo del 30 Settembre 2022

F

“Guai a te“. Gesu’ ripete questa espressione. Sembra una minaccia ma non è cosi’. E’ semplicemente un invito ad aprire gli occhi e ad accorgersi dei “ prodigi “ che avvengono “ in mezzo a noi “. Ma di che parli Gesu’? Quali prodigi ci circondano? Noi vediamo solo problemi, preoccupazioni, incombenze da adempiere. E’ perché il nostro sguardo è come quello degli abitanti di Corazin, di Betsaida, di...

Commento al Vangelo di Giovanni 1,47-51 del 29 Settembre 2022 – Vedrai cose…

C

Calma, calma… cos’è sta storia del cielo aperto, degli angeli che salgono e scendono sopra questo Figlio?! C’è da parte un piccolissimo passo indietro fino ehm, alla Genesi. Si tratta infatti di una scena già sognata da Giacobbe: una scala che poggiava sulla terra e sul cielo e gli stessi angeli che salivano e scendevano. Ed ecco la cosa grandiosa. Ecco che quel sogno, quel desiderio...

F. Morello – Commento al Vangelo del 28 Settembre 2022

F

Ieri, riflettendo sui versetti che precedono il testo odierno, ci eravamo soffermati sulla necessità di prendere la “ ferma decisione “ di “ mettersi in cammino “ e di “ percorrere le strade di Gesù “. Oggi, dai tre uomini che Gesù porta come esempio, capiamo che prendere questa “ ferma               decisione “ significa fare sul serio, significa dare priorità alla sequela piuttosto che a tutte...

don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 27 Settembre 2022

d

“Gesù prese la ferma decisione” Niente avviene in automatico, perché così dev’essere, nemmeno per Gesù. Ci sono scelte che compiamo quotidianamente  ormai senza pensarci perché fanno parte della nostra routine. Eppure anche in esse a volte decidiamo di temporeggiare o di affrettare i tempi. Gesù sapeva che si avvicinava il momento di andare incontro alla sua morte, ma non...

Commento al Vangelo di Luca 9,51-56 del 27 Settembre 2022 – Mettersi in cammino

C

È curioso l’originale greco di quel «presa la ferma decisione»: si potrebbe tradurre con «fece una faccia dura» e sta ad indicare quindi la scelta radicale di mettersi in cammino verso Gerusalemme, verso la passione, la morte e la Resurrezione. Insomma, Gesù ci mette la faccia per amarci fino in fondo. Quanto ci spaventa a noi decidere di amare fino in fondo, e magari per sempre. Forse è proprio...

F. Morello – Commento al Vangelo del 26 Settembre 2022

F

I primi versetti del testo odierno richiamano i primi di ieri. “ Chi accoglierà questo bambino nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato. Chi infatti è il piu’ piccolo fra tutti voi, questi è grande “. Quella appena riportata è la meravigliosa risposta che Gesu’ dà ai discepoli che si stavano interrogando su chi “ fosse il piu’ grande “. “ Grande “ per Cristo...

Commento al Vangelo di Luca 9,43-45 del 24 Settembre 2022 – Capire Gesù

C

Non diciamo una bugia se affermiamo che spesso siamo proprio lontani dai pensieri di Gesù. Non è questione ovviamente di non comprendere le parole. Il problema è che non comprendiamo la sostanza stessa della missione di Gesù, il suo Vangelo, ossia che la salvezza viene dalla sua morte. Se siamo qui, oggi, è proprio perché quel gesto incomprensibile, quel donare la vita così diverso dal nostro...

F. Morello – Commento al Vangelo del 23 Settembre 2022

F

I primi versetti del testo odierno richiamano i primi di ieri. C’è confusione su chi sia Gesu’. Le opinioni disparate su chi fosse ( Giovanni il Battista, Elia, uno degli antichi profeti ), come abbiamo visto ieri, “ mandavano in crisi “ Erode, il quale, però, “ cercava solo di vederlo “ ma evitava di porsi la domanda: CHI SEI? Ecco la grande domanda. Ci interessa relativamente sapere chi è Gesu’...

don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 22 Settembre 2022

d

“E cercava di vederlo” Per conoscere Gesù, anche Erode ha dovuto fare discernimento. Le informazioni a sua disposizione infatti erano molto diverse tra loro e lo avevano messo in dubbio. Per trovare le risposte alle sue domande interiori non c’era altro modo che prendere la risoluzione di muoversi verso Gesù, cercare di vederlo, ascoltarlo, incontrarlo. Anche oggi per andare da...

F. Morello – Commento al Vangelo del 21 Settembre 2022

F

E’ tutta questione di sguardi. “In quel tempo Gesù vide un uomo, chiamato Matteo“. Lo sguardo di Gesu’ E’ amorevole, è lo sguardo di un Padre che ti vuol bene, che vuole il tuo bene e soffre nel vederti                “ seduto “, pigro, inattivo, a sprecare il tempo che Lui ti ha donato per fare il bene. Questo Padre che ti vede cosi’ ti dà una scossa e ti...

Commento al Vangelo di Matteo 9, 9-13 del 21 Settembre 2022 – Gli disse: seguimi

C

È iconica la scena di una recente serie sulla vita di Gesù, tanto quanto il quadro di Caravaggio: Gesù passa davanti un esattore delle tasse, si ferma, lo guarda, gli sorride e lo chiama: “seguimi”. Al che Matteo si guarda intorno e poi si indica col dito, quasi a chiedere “ma chi? Proprio io?”. Gesù gli sorride e lui senza pensarci si alza e lo segue. Sicuramente qualcuno...

F. Morello – Commento al Vangelo del 20 Settembre 2022

F

“ In quel tempo andarono da Gesu’ la madre e i suoi fratelli, ma non potevano avvicinarlo a causa della folla “. Mi colpisce molto il fatto che la madre e i fratelli, che dovrebbero essere gli intimi di Cristo, non riescono ad “ avvicinarlo “. Pur essendo consanguinei sono “ distanti da Cristo “; tra loro e il Signore c’è la folla, che rappresenta l’ostacolo, il muro che “ impedisce...

Top